fbpx
0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Benessere Abitativo Vero o Falso

Con il legno si possono costruire case moderne e di design. I Paesi in cui le costruzioni in legno sono più diffuse sono gli USA e la Germania, ma anche in Italia il settore è in forte crescita, con regioni come Trentino Alto Adige, Lombardia e Veneto dove sono presenti il maggior numero di imprese produttrici.

prefabbricati-legno

Dal rapporto di Federlegno, la quota di mercato di questo tipo di abitazioni ha raggiunto la penetrazione del 6% del mercato immobiliare delle nuove costruzioni.

Alla base di ogni nuovo edificio c’è un sistema di prefabbricazione molto avanzato, che non lascia spazio ad imprevisti più legati ad una produzione artigianale, come nel caso di edilizia tradizionale.

L’involucro edilizio è studiato sulla base dell’esigenza del cliente per poi passare all’ingegnerizzazione al computer dai progettisti, fatto ciò viene prodotto tutto con precisione millimetrica in stabilimento con macchine computerizzate.

Alla fine del ciclo in stabilimento i pannelli che costituiranno l’involucro, avranno già le predisposizioni necessarie come i fori per l’assemblaggio, serramenti e portoncini sono già installati come anche le predisposizioni degli impianti, gli intonaci o perline.

Conclusa la fase di preparazione dei pannelli prefabbricati, viene caricato il materiale per essere trasportata in cantiere, dove segue l’ultima fase che è la cantierizzazione.

Sempre dal rapporto di Federlegno i sistemi costruttivi più utilizzati per una costruzione in legno sono:

1) 55% a Telaio;

2) 38% X-Lam;

3) 3% Blockhaus;

4) 4% altri sistemi;

Grazie all’utilizzo di materiali naturali ed ecologici il confort interno all’abitazione, è da subito percepibile. E’ di estrema importanza in questo tipo di abitazione investire bene nell’involucro, dato che una volta realizzata non lo si potrà più cambiare, mentre per quanto riguarda l’impiantistica si potrà scegliere sulle infinite possibiltà offerte senza dover spendere necessariamente una fortuna, dato che in questo caso le tecnologie cambiano e nel corso degli anni sarà possibile effettuare upgrade o sostituzioni.

Particolarità di questo tipo di tecnologia di costruzione molto performante in termini di risparmio energetico dovuto all’efficienza dell’involucro è la presenza di un impianto di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso che permette il recupero del calore sfruttando tutti i vantaggi della ventilazione, garantendo cosi bassi consumi energetici e salubrità dell’aria.

L’energià potrà essere prodotta da fonti energetiche rinnovabili come il sistema fotovoltaico, il geotermico ed il solare termico, abbattendo
drasticamente le spese di gestione dell’immobile stesso.

Le opere edili nel caso di un immobile realizzato in prefabbricato di legno saranno limitate alle seguenti lavorazioni:

  • Scavi;
  • Fondazioni;
  • Massetti;
  • Pavimenti e rivestimenti;
  • Cartongessi;
  • Imbiancature;

Per gli impianti la società di prefabbricazione generalmente effettua le predisposizioni, poi il cliente potrà decidere di avvalersi di impiantisti
propri o far fare ad impiantisti partner del prefabbricatore.

Per quanto riguarda gli infissi, in particolare per i serramenti esterni, suggeriamo di lasciarli fornire al prefabbricatore dato che fanno parte
dell’involucro esterno, per il quale, alla consegna dovrà essere rilasciato certificato di tenuta all’ariaBlower Door Test di Casa Clima o test similari. Questo consentirà di mantenere inalterata la garanzia di efficienza energetica.

I vantaggi di un edificio in legno possono essere riassunti nei seguenti punti:

1) Notevole riduzione dei consumi di gestione, per l’alto grado di schermatura dalla temperatura esterna del legno;

2) Maggior sicurezza in caso di incendio, il legno ha una bassa conducibiltà termica, contrariamente all’acciaio e al cemento, il legno brucia e collassa molto lentamente e con modalità note e prevedibili;

3) Maggior sicurezza in caso di sisma, il legno è elastico e leggero quindi permette di assorbire meglio l’energia del sisma;

4) Soluzione del problema ponti termici e condense, il legno per la sua natura risponde ottimamente ai problemi di isolamento
termico eliminando così fenomeni di trasmittanza;

5) Ecologico, con la lavorazione del legno si riduce drasticamente l’emissione di CO2 causata dalla trasformazione del
materiale;

6) Più superficie, a parità di trasmittanza una parete in legno ha una sezione ridotta a circa 1/3 di quella in laterizio;

7) Rispetto dei tempi e dei costi, l’ingegnerizzazione dettagliata dell’intero processo costruttivo, oltre alla produzione in stabilimento delle singole componenti dell’involucro, non permette errori a beneficio sia dei tempi di realizzazione sia del rispetto del budget;

Allora non esistono controindicazioni?

Naturalmente come per tutti i sistemi costruttivi, anche il sistema prefabbricato in legno non è esente da problematiche di diverso genere che
di seguito vengono elencate:

1) Presenza di costruttori inaffidabili. prezzi molto bassi potrebbero nascondere delle brutte sorprese, bassa qualità, legno non adeguatamente stagionato e trattato, particolari non curati, mancanza di adeguate garanzie;

2) Rischio umidità, il legno teme l’acqua ed è per questo che dovranno essere presi gli opportuni accorgimenti al fine di isolare tutte le parti in legno dal contatto con l’acqua. Attacco con fondazioni, buon isolamento copertura e trattamento generale;

3) Rischio funghi ed insetti, che danneggiano il legno riducendone la resistenza meccanica, in questo caso diventa determinante trattare preventivamente il legno con idonei preservanti e ridurre l’umidità con una buona progettazione ed accorgimenti tecnici;

4) Rischio incendio, non solo dovuto al tipo di materiale ma anche all’installazione di impianti fotovoltaici integrati che hanno un rischio di incendio molto alto. Diventa quindi essenziale una buona progettazione e verniciature non infiammabili e ritardanti;

5) Difficoltà nel reperimento aree edificabili, come tutte le nuove costruzioni l’elevata saturazione delle aree edificabili in Italia, non rende semplice la possibilità di trovare superfici adatte ed a prezzo ragionevole terreni edificabili. Talvolta proprio questa scelta può far desistere dal costruire una nuova casa in legno;

6) Difficoltà nel modificare il progetto originario dopo l’edificazione, l’immobile nasce strutturalmente per un certo tipo di disegno architettonico, pertanto eventuali modifiche, sia dovute a diverse distribuzioni interne o sopraelevazioni sono poco attuabili;

Conclusioni

In linea di principio noi suggeriamo la tecnologia del prefabbricato in legno, visto che presenta peculiarità che la favoriscono rispetto ai sistemi più tradizionali in latero cemento. Si dovrà comunque tener conto che i benefici derivanti da questo sistema costruttivo, saranno davvero evidenti se non si punterà solo sul prezzo e se si investirà sul supporto di seri professionisti e aziende di prefabbricatori affidabili.

Fonte lignus

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×
Tutto Quello Che Devi Sapere Dei Prefabbricati In Legno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×